Sileri: “Vaccinazioni Covid, ben venga l’impiego dei farmacisti”

Roma, 17 marzo – “Un ruolo di rilievo nella campagna di vaccinazione sarà rivestito anche dai farmacisti, che sono stati inseriti nella lista di professionisti autorizzati a somministrare le dosi. Ben venga dunque il loro impiego il prima possibile e mi auguro, da convinto sostenitore della farmacia dei servizi, che questo rappresenti l’occasione per considerare un futuro impiego delle farmacie anche in tutto ciò che esula dal Covid: dalle prenotazioni per le visite specialistiche negli ospedali, alle analisi cliniche al controllo dell’aderenza alla terapia dei nostri anziani. La farmacia deve diventare un vero avamposto del nostro Servizio sanitario nazionale, specialmente nei piccoli centri urbani”.

Questa la dichiarazione resa ieri dal sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri (nella foto), in un intervento a Fuori Tg, sulla terza rete della Rai.
Nell’occasione, Sileri ha anche affermato, a proposito delle categorie che dovrebbero avere priorità nella vaccinazione, che a suo giudizio dovrebbe essere aggiunta anche “quella del personale che si occupa di stare alle casse nei supermercati. Sono queste persone, che un anno fa sono rimaste in prima linea per garantire che i servizi essenziali rimanessero aperti, tra le categorie più esposte al rischio di contagiare e contagiarsi”.