Sileri e Zampa, in GU le deleghe attribuite dal ministro Speranza

Roma, 25 giugno – Sulla Gazzetta Ufficiale n.157 del 23 giugno sono stati pubblicati i decreti del 23 maggio scorso con i quali il ministro della Salute Roberto Speranza ha attribuito le deleghe al viceministro Pierpaolo Sileri e alla sottosegretaria Sandra Zampa (nella foto).

Il viceministro  Sileri è  delegato alla trattazione e alla firma degli atti relativi: a) all’attività di promozione, sviluppo, monitoraggio e valutazione dei risultati nel campo della ricerca scientifica e tecnologica in materia sanitaria, nonché al finanziamento e al cofinanziamento pubblico-privato e alla valorizzazione del ruolo dei ricercatori e del personale addetto alla ricerca, anche attraverso la collaborazione con altri enti italiani, esteri e internazionali, nonché le altre attività inerenti agli Irccs; b) all’igiene e sicurezza degli alimenti per nutrizione umana ad esclusione della prima infanzia, curando i rapporti con il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali; c) nell’ambito delle professioni sanitarie, alle attività connesse alla tenuta dei rapporti con il Ministero dell’università e della ricerca e alle relazioni con le università e gli enti di ricerca, pubblici e privati, nazionali e internazionali. L’ultima e più articolata delega è quella nell’ambito della programmazione e prevenzione sanitaria, e in particolare:  1) alla disciplina dei medici militari, dei Corpi di polizia e del Corpo dei vigili del fuoco, con particolare riferimento all’attività svolta dagli stessi e al relativo rapporto di lavoro, in raccordo con i Ministeri competenti; 2) alla prevenzione, al monitoraggio e ai percorsi terapeutici connessi al fenomeno delle dipendenze; 3) all’assistenza sanitaria negli istituti penitenziari; 4) alla sanità e all’ambiente; e) alle competenze in materia di dispositivi medici.

La sottosegretaria Zampa è delegata alla trattazione e alla firma degli atti relativi: a) alla prevenzione sanitaria, limitatamente alla promozione della salute e alla prevenzione e al controllo delle malattie cronico-degenerative, agli interventi sanitari e sociosanitari per l’assistenza alle persone affette da problemi di salute mentale; b) alle attività connesse alla promozione della salute dei migranti; c) all’applicazione e diffusione della medicina di genere, anche internazionale, al fine di promuovere e sostenere la ricerca biomedica, farmacologica e psico-sociale basata sulle differenze di genere, nonché il trasferimento delle innovazioni nella pratica clinica; d) ai percorsi di assistenza e presa in carico interistituzionale per chi subisce violenza; e) alla medicina dell’infanzia e dell’adolescenza al fine di promuovere l’assistenza integrata e multidisciplinare in favore di persone in età evolutiva con particolare riferimento al settore dell’educazione nutrizionale nonché della salute mentale dell’infanzia e dell’adolescenza, alla organizzazione territoriale e ospedaliera della pediatria e della ricerca pediatrica, anche internazionale; f) ai processi sperimentali nell’ambito dell’innovazione e delle pratiche e degli strumenti di intelligenza artificiale a supporto della diagnosi e cura dei pazienti.

Sia il viceministro Sileri che la sottosegretaria Zampa potranno partecipare alla Conferenza Stato-Regioni e alla Conferenza Unificata, firmare le risposte alle interrogazioni scritte e firmare le richieste di parere al Consiglio di Stato.