Premio Casalegno a Fofi, Fnomceo e Fnopi per l’impegno durante Covid

Roma, 3 giugno – Sono Fnomceo, Fofi e Fnopi i vincitori ex aequo della 42ma edizione del Premio Carlo Casalegno, istituito nel 1980 dal Rotary Club Roma Nord Ovest. Inizialmente, il premio era rivolto a chi – nella professione giornalistica – si fosse segnalato per il suo particolare impegno a tutela delle democrazia e delle istituzioni repubblicane, ma con il tempo il riconoscimento si è allargato (con lo stesso criterio) anche ad altre professioni oltre a quella che praticava colui a cui è dedicato,

Il premio è stato assegnato lo scorso 29 maggio in una cerimonia che – dati i tempi – si è svolta in teleconferenza: sono intervenuti i presidenti di Fnomceo e Fofi, Filippo Anelli e Andrea Mandelli, e la vicepresidente di Fnopi Ausilia Pulimeno. L’assegnazione  alle tre federazioni delle professioni sanitarie ha voluto  essere un riconoscimento, come ha spiegato il presidente Giorgio Castellucci, “alle categorie professionali che hanno certamente dato un fondamentale contributo, a prezzo anche della perdita di tanti colleghi, nel curare e contenere la terribile pandemia che ha colpito la nostra Nazione”.