Mattarella: “Autonomia Regioni fondamento della democrazia”

Roma, 8 giugno – “Siamo chiamati a una prova impegnativa: l’Italia ha le carte in regola per superare la sfida. Non vincerà da solo un territorio contro un altro, non prevarrà una istituzione a scapito di un’altra, ma solo la Repubblica, nella sua unità. Decisiva sarà la capacità di tenere insieme pluralità e vincolo unitari”. Lo ha affermato ieri il presidente della Repubblica Sergio Mattarella (nella foto), tornando  su uno dei temi clou del dibattito politico-istituzionale italiano, tornato prepotentemente d’attualità durante l’epidemia di coronavirus, in relazione al “rimbalzo” di responsabilità e competenze dei livelli di governo centrale e regionale in materia di salute.autonomia, regioni, enti locali,

“Il principio di autonomia, delle Regioni e degli enti locali è alle fondamenta della costruzione democratica, perché appartiene al campo indivisibile delle libertà e costituisce un regolatore dell’equilibrio costituzionale” ha detto il Capo dello Stato, per il quale “la libertà dei territori e l’autonomia delle comunità sono un contributo all’unità nazionale, nel quadro di una leale collaborazione tra i diversi livelli istituzionali”.

“La stessa lotta alla pandemia ci ha posto di fronte a nuovi interrogativi su come rendere migliore il servizio ai cittadini ed evitare che conflitti e sovrapposizioni tra istituzioni possano creare inefficienze paralizzanti o aprire pericolose fratture nella società”.