Gallina (DG Salute UE): “Da aprile in arrivo molte dosi di vaccini”

Roma, 13 gennaio – “La consegna delle dosi di vaccini sarà più ricca a partire da aprile”.

Lo ha dichiarato ieri in un intervento al Parlamento europeo l’italiana Sandra Gallina, dallo scorso mese di ottobre direttore generale del Dipartimento Salute e sicurezza alimentare della Commissione Ue e in questa veste alla guida delle negoziazioni Ue con le case farmaceutiche sui contratti per le forniture dei vaccini Covid-19.

“Nel secondo trimestre arriveranno molte dosi” ha detto Gallina, spiegando che  “nel primo trimestre non sono tutte quelle che avremmo voluto, ma sono quelle che abbiamo negoziato”.

Gallina si è anche espressa sulla obbligatorietà del vaccino, che la Commissione europea non richiede “perché non la ritiene un’impostazione giustificata. Saranno gli Stati membri a decidere”. Sempre di competenza degli Stati membri sono le strategie specifiche per la distribuzione, compresi i gruppi prioritari per la vaccinazione, che sono stabiliti da ciascun Paese.

Nei loro interventi, i deputati europei hanno evidenziato la necessità di maggiore chiarezza e trasparenza sia per quanto riguarda i contratti sui vaccini sia sui criteri che guidano le decisioni in materia della Commissione e delle sue strutture,accogliendo favorevolmente la disponibilità manifestata dallo stesso governo comunitario a condividere le informazioni disponibili. Al riguardo, Gallina ha annunciato che a  partire dalla prossima settimana sarà disponibile una piattaforma dedicata sulla quale gli Stati membri possono segnalare, due volte a settimana, il numero di vaccini ricevuti e utilizzati.