Enpaf, sul sito gli elenchi dei contributi Covid e delle borse di studio

Roma, 1 marzo – L’Enpaf comunica che sono stati pubblicati gli esiti delle domande relative alle misure straordinarie a sostegno della categoria per l’emergenza sanitaria Covid-19. L’elenco delle domande accolte e respinte è consultabile su questo link.

A oggi sono state esaminate le istanze presentate fino a parte della giornata del 23 novembre 2020. Per le domande pervenute successivamente, informa l’Ente, seguirà la pubblicazione di nuovi elenchi. Il contributo per gli aventi diritto è stato liquidato con data valuta 26 febbraio 2021. Per informazioni più dettagliate sulle modalità di presentazione della domanda e la modulistica utile si rimanda al seguente link: Misure a sostegno categoria informativa 2021

Sono anche state pubblicate le graduatorie per l’assegnazione delle borse di studio per l’anno scolastico/accademico 2018 – 2019 e anche in questo caso le gradutorie e l’elenco degli esclusi sono pubblicati sul sito Enpaf a questa pagina.

Il pagamento della borsa di studio è stato effettuato con accredito in conto corrente con valuta 19 febbraio 2021. Nel caso in cui, all’atto della domanda, le indicazioni bancarie fornite non siano state conformi a quanto richiesto, la liquidazione avverrà tramite assegno circolare non trasferibile inviato a domicilio. Eventuali ricorsi al Comitato esecutivo dell’Enpaf, connessi a errori dell’Ufficio ovvero a questioni di interpretazione del bando, dovranno essere presentati dal richiedente entro il 15 marzo 2021.

L’ente previdenziale di categoria informa anche che lo scorso 18 febbraio il Consiglio di amministrazione ha approvato le modifiche al Regolamento degli interventi per favorire l’occupazione. Considerato l’impatto finanziario significativo dell’iniziativa sulla Sezione Assistenza, le modifiche si sono rese necessarie per continuare a erogare il contributo agli aventi diritto e per garantire l’attuazione, nel corso del 2021, delle altre iniziative assistenziali previste e ugualmente rilevanti per le finalità istituzionali dell’Ente.

Le modifiche riguardano il numero di contratti per i quali il medesimo datore di lavoro può presentare domanda: non più di due, invece dei tre previsti precedentemente e la misura del contributo percentualmente commisurato all’importo degli oneri salariali ordinariamente sostenuti dal datore di lavoro per l’assunzione del farmacista e correlato alla durata del rapporto di lavoro.

Il nuovo regolamento viene applicato alle domande presentate a decorrere da oggi, 1° marzo 2021.

Per approfondimenti e per scaricare il regolamento e la modulistica cliccare qui.