Federfarma, altre astensioni dal voto, ma i giochi sembrano fatti

Roma, 10 giugno – C’è anche l’associazione di Pisa tra quelle che hanno formalmente comunicato alla dirigenza nazionale la non partecipazione al voto per il rinnovo delle cariche sindacali fissato in modalità di teleconferenza per domani, 11 giugno. Dalla nota firmata dal presidente del sindacato pisano Roberto Froli su unanime indicazione del consiglio direttivo, si evince che sono  proprio le modalità della convocazione dell’assemblea elettorale e le pratiche di voto la ragioni all’origine della scelta di disertare il voto,  aggiungendosi così alle associazioni di Agrigento, Arezzo, Belluno, Campobasso, Catanzaro, Cosenza, Isernia, L’Aquila, Pordenone e Trapani, all’Unione regionale del Molise e (secondo voci attendibili) quella del Friuli Venezia Giulia, dove – senza darne pubblica notizia – avrebbero scelto di non partecipare al voto anche le associazioni di Udine e Gorizia.

Circolano rumors anche sulla possibile diserzione delle urne da parte di altre due-tre associazioni nel Nord Est del Paese e non mancano davvero segnali di malpancismo da parte di delegati sindacali ancora indecisi sul da farsi. In ogni caso, a un giorno dal voto e dopo la simulazione dello stesso effettuata ieri da Federfarma allo scopo di “testare” la macchina e consentire ai delegati di impratichirsi con una modalità di voto utilizzata per la prima volta, la sensazione è che questa atipica tornata elettorale si concluderà con la partecipazione di una larga maggioranza di delegati  e l’affermazione della lista dei candidati espressione del consiglio uscente. Questi i nomi, così come ufficializzati ieri dall’house organ di Federfarma Filodiretto

Candidati alla presidenza: Marco Cossolo, presidente dell’Associazione provinciale di Torino, per Federfarma;  Gianni Petrosillo, presidente di Federfarma Bergamo, per Sunifar, dove (se eletto) avvicenderebbe l’uscente Silvia Pagliacci.

Candidati al  Consiglio di Presidenza sono: Achille Gallina Toschi (presidente Unione regionale Emilia Romagna); Antonio Guerricchio (presidente Unione regionale Basilicata); Clara Mottinelli (presidente Associazione provinciale Brescia); Michele Pellegrini Calace (presidente Associazione provinciale Barletta Andria Trani); Alfredo Procaccini (vicepresidente Associazione provinciale Roma) e Roberto Tobia (presidente Associazione provinciale Palermo).

Candidati rurali al Consiglio di Presidenza: Daniele Dani (vicepresidente Rurale Associazione provinciale Firenze); Claudia Pietropoli (presidente Associazione provinciale Rovigo) e Renato Usai (vicepresidente rurale Associazione provinciale Nuoro).