Decreto Rilancio, voto favorevole della Camera, il testo passa al Senato

Roma, 10 luglio –  Nella seduta di ieri, 9 luglio, la Camera ha approvato con 278 voti favorevoli e 187 contrari  il decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, recante misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19, meglio noto alle cornache giornalistiche come Decreto Rilancio. Il provvedimento passa ora passa al Senato per l’approvazione definitiva, che dovrà avvenire entro l termine del 18 luglio,

La Camera ha rinnovato la fiducia al Governo sul testo del decreto approvando significativi emendamenti che introducono novità e modifiche ai benefici introdotti dalla prima versione del provvedimento. Dato il brevissimo margine di tempo per l’approvazione del decreto al Senato, è verosimile che non interverranno ulteriori significativi cambiamenti al testo di legge, perché non vi sarebbero i tempi necessari per un dibattito parlamentare. Sono destinate a diventare definitive dunque le ultime novità introdotte alla Camera. Quelle più rilevanti per il settore della farmacia (su tutte l’introduzione della possibilità per le Regioni di distribuire tramite le farmacie e con il meccanismo della “distribuzione per conto” i farmaci previsti dalle lettere b) e c) dell’art. 8 della legge 405/2001 che normalmente vengono distribuiti direttamente dalle strutture sanitarie pubbliche)  sono state riepilogate dal nostro giornale appena tre giorni fa, in questo articolo.

 

Ddl di conversione del Decreto rilancio – Il testo