Covid, Gimbe: “Ancora in crescita il rapporto positivi/casi testati”

Roma, 25 settembre – La situazione è fortunatamente molto lontana dai numeri che si registrano in altri Paesi, ma il il numero di contagi quotidiani da Sars CoV-2 continua a risultare ben più elevato rispetto ai dati raccolti tra la fine di maggio e giugno e la tendenza, ormai, va avanti da quasi due mesi. A rilevarlo è il consueto report settimanale della Fondazione Gimbe, relativo alla settimana dal 16 al 22 settembre.

Dal monitoraggio della fondazione presieduta da Nino Cartabellotta (nella foto) emerge anche  come da metà luglio non solo sono cresciuti i nuovi casi di Covid in Italia, ma anche come il rapporto tra positivi e casi testati segua un trend in costante aumento: si è infatti passati dallo 0,8% registrato nel monitoraggio della settimana 15 -21 luglio, al 2,8% dell’ultimo rilevamento.

“Nell’ultima settimana” spiega Cartabellotta “risale l’aumento dei nuovi casi, in conseguenza dell’incremento sia dei casi testati sia del rapporto positivi/casi testati. Si conferma inoltre la crescita costante dei pazienti ospedalizzati con sintomi e di quelli in terapia intensiva”.

“Fortunatamente la composizione percentuale dei casi attualmente positivi si mantiene costante” prosegue il presidente di Gimbe. “Mediamente il 93-94% sono asintomatici/oligosintomatici; i pazienti ricoverati con sintomi rappresentano il 5-6% del totale e quelli in terapia intensiva lo 0,5%, anche se con differenze regionali rilevanti». Insomma, dopo quanto accaduto a marzo, la situazione ospedaliera resta comunque sotto controllo.

In tutte le Regioni, tranne sei, si sono registrate variazioni in aumento delle infezioni rispetto al monitoraggio della scorsa settimana. Gli incrementi maggiori si sono verificati in Campania (334), Lazio (233), Sicilia (228), Veneto (164), Piemonte (109) e Toscana (100).

Segno meno, invece, per Lombardia, Emilia-Romagna e  Liguria, che registrano rispettivamente una diminuzione di 165, 147 e 40 casi rispetto al report precedente della fondazione Gimbe. Le altre tre Regioni con un decremento dei casi di contagio sono l’Umbria (- 18), il Friuli Venezia Giulia (- 12) e la Basilicata (-11).