Vitamina D, pubblicata in GU l’integrazione alla Nota 96 dell’Aifa

Roma, 5 novembre – Come già riferito ieri dal nostro giornale, l’Aifa ha proceduto a integrare la Nota 96, precisando che i  farmaci in classe A a base dei principi attivi colecalciferolo, colecalciferolo/sali di calcio e calcifediolo nella formulazione in capsule  per la prevenzione e il trattamento della carenza di vitamina D, sono prescrivibili a carico del Ssn  secondo le limitazioni previste dalla nota nella popolazione adulta “età > diciotto anni” (classe A – nota 96). Restano invariate le modalità prescrittive a carico del Servizio sanitario nazionale per la popolazione pediatrica.

L’integrazione alla determina dell’Agenzia n. 1533/2019 è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale di ieri.

Un chiarimento formale necessario e accolto positivamente da medici e farmacisti, che con le loro osservazioni avevano sollecitato un intervento dell’Agenzia, al fine di superare le criticità originate dalla modifica delle modalità di prescrivibilità a carico del Ssn dei farmaci per la prevenzione e il trattamento della carenza di vitamina D. Federfarma, in particolare, aveva subito segnalato che con la determina n. 1533/2019  non si era provveduto a riclassificare tutti i farmaci concedibili attualmente in commercio a base di colecalciferolo, colecalciferolo/sali di calcio e calcifediolo:  “L’assenza di chiare indicazioni a tale riguardo” aveva evidenziato il sindacato dei titolari di farmacia “sta creando grandissime difficoltà sia ai medici, che non sono posti in condizione di poter prescrivere i farmaci coinvolti, sia alle farmacie, che non hanno indicazioni in merito alla spedibilità delle medesime prescrizioni, sia soprattutto ai cittadini ai quali viene impedito l’acceso alla terapia”. 

Criticità che l’integrazione alla Nota 96 spazza via. L’Aifa ha anche manifestato la sua disponibilità – informa ancora Federfarma – “a riconoscere una eventuale sanatoria per le ricette comunque spedite dalle farmacie, a decorrere dal giorno 27 ottobre”.  Al riguardo, è già in corso un’interlocuzione tra l’agenzia regolatoria e il sindacato dei titolari.

 

Vitamina D – La nota integrativa Aifa