Vaccini obbligatori, pubblicato il decreto sulla Gazzetta Ufficiale

Roma, 8 giugno – È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di ieri il decreto-legge 7 giugno n. 73 che introduce l’obbligo delle vaccinazioni per l’accesso alla scuola.

Il provvedimento è diretto a garantire in maniera omogenea sul territorio nazionale le attività dirette alla prevenzione, al contenimento e alla riduzione dei rischi per la salute pubblica con particolare riferimento al mantenimento di adeguate condizioni di sicurezza epidemiologica in termini di profilassi e di copertura vaccinale, superando l’attuale frammentazione normativa.

Le vaccinazioni obbligatorie, in coerenza con il Piano nazionale di prevenzione vaccinale, salgono a 12: anti-poliomelitica; anti-difterica; anti-tetanica; anti-epatitica B; anti-pertossica; anti Haemophilus influenzae tipo B; anti-meningoccocica B; anti-meningoccocica C; anti-morbillosa; anti-rosolia; anti-parotite; anti-varicella.

Rispetto al testo inizialmente ipotizzato, che prevedeva vaccini obbligatori per l’accesso alle scuole elementari, medie e ai primi due anni delle superiori, il Governo ha previsto che la mancata vaccinazione comporterà l’impossibilità di iscriversi soltanto ad asili nido e scuole materne (riguarderà cioè solo i bambini da 0 a 6 anni).

Per le scuole dell’obbligo, invece, la mancata vaccinazione sarà punita con una sanzione pecuniaria nei confronti dei genitori. “La mancanza di documentazione” ha sottolineato al riguardo  in conferenza stampa il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni “produrrà sanzioni che sono dalle 10 alle 30 volte maggiori di quelle esistenti”.