UK, survey su vaccini in farmacia: soddisfatti 9 pazienti su 10

Roma, 8 ottobre – Sempre a proposito di vaccinazioni in farmacia, non sarà inutile segnalare la piccola ma significativa survey condotta nel Regno Unito tra gennaio e febbraio 2020 su 485 pazienti che si sono sottoposti alla vaccinazione in 55 farmacie di comunità inglesi appartenenti alla catena Day Lewis, della quale ha riferito due giorni fa The Pharmaceutical Journal, il giornale ufficiale della Royal  Pharmaceutical Society (qui l’articolo).

L’indagine ha consentito di rilevare che  l’88% dei pazienti (426 su 485) si è detto molto soddisfatto della qualità del servizio e dell’attenzione e della cordialità del team che li ha assistiti. Più in dettaglio, 437 pazienti (il 90% del totale)  hanno espresso piena soddisfazione nei confronti  del farmacista somministratore, mentre 368 (pari al 77%) hanno apprezzato gli standard di  luminosità, pulizia e ordine della sala in cui è stato erogato il servizio.

In termini di soddisfazione generale, il 99% dei pazienti raccomanderebbe il servizio di vaccinazione antinfluenzale ai propri amici e familiari la stessa percentuale comunica l’intenzione di rivolgersi con piena fiducia fiducia al proprio farmacista anche per le vaccinazioni successive. 

La conclusione della survey inglese è che il servizio di vaccinazione guidato dai farmacisti della comunità è molto apprezzato dai pazienti. Sono stati rilevati alti livelli di soddisfazione del paziente” conclude l’articolo  “e questo è significativo se si vuole aumentare il ricorso alla vaccinazione per raggiungere l’obiettivo dell’Organizzazione mondiale della sanità di vaccinare il 75% degli adulti di età pari o superiore a 60 anni e di aumentare la copertura vaccinale per tutti coloro che sono in gruppi ad alto rischio”.