Sottosegretari verso lo showdown, nomine nelle prossime 24/48 ore

Roma, 24 febbRisultato immagine per roberto garofoliraio – Sta per calare il sipario sulla laboriosa nomina dei sottosegretari del governo Draghi: secondo gli ultimi  rumors filtrati da Palazzo Chigi, anche alla  luce delle notizie poco rassicuranti provenienti dal fronte dell’emergenza pandemica, il nuovo esecutivo potrebbe aver già chiuso la pratica nella serata di ieri: a occuparsene sarebbe stato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Roberto Garofoli (nella foto), tirando la giacca a tutti i partiti della maggioranza).

Prossimi step, un breve passaggio di cortesia al Quirinale con l’elenco dei nomi e quindi la convocazione del Consiglio dei ministri per l’ufficializzazione delle nomine. I tempi non dovrebbero andare oltre l’arco delle prossime 24/48 ore.

Non c’è molto da segnalare, rispetto a quanto riferito nei giorni scorsi, sul toto-nomine della casella di maggiore interesse per la professione farmaceutica, quella del sottosegretario alla Salute, se non l’uscita dalla lista dei papabili (in quota Forza Italia) di Andrea Mandelli. Per il resto, i nomi più accreditati restano quelli degli uscenti Pierpaolo Sileri (M5s) e Sandra Zampa (Pd), nella foto del titolo,  e di Luca Coletto, con il quale la Lega si propone di presidiare in presenza luno dei fronti caldi cui tiene di più, quello del post Covid. Il candidato dei Forza Italia per quella casella è invece Maria Rizzotti, senatrice berlusconiana di  lungo corso e stretta osservanza.