Roma, corso gratuito per operatori di galenica rivolto a migranti

Roma, 25 gennaio – È stato presentato a Roma il primo corso teorico e pratico per la formazione di operatori di laboratorio galenico rivolto a migranti, rifugiati e richiedenti asilo.

Ne dà notizia un lancio dell’agenzia Askanews, precisando che l’iniziativa, prima in Italia e anche nel mondo, è stata assunta da Monica Lentini, farmacista e formulatore galenico, che ha messo in pratica un’idea semplice per offrire ai migranti un percorso formativo che possa consentire loro, una volta portato a termine, di affiancare i farmacisti preparatori nei loro laboratori.

Durante la presentazione del corso, Lentini ha infatti sottolineato come ogni farmacia abbia l’obbligo di avere uno spazio dedicato al laboratorio galenico, ovvero un ambiente opportunamente attrezzato dove si eseguono i cosiddetti preparati galenici. Un’attività alla quale – questa l’idea di Lentini – possono concorrere con mansioni operative e accessorie, sotto il controllo e la diretta responsabilità del farmacisti, anche tecnici appositamente formati attraverso opportuni  percorsi professionalizzanti. Da qui l’idea di creare un’opportunità di questo tipo rivolgendola in via esclusiva a migranti, rifugiati e richiedenti asilo.

Il corso, totalmente gratuito, è strutturato in 6-8 giornate distribuite nell’arco di due settimane per un totale di 60 ore complessive, a partire dalla fine del mese di febbraio, e si terrà a Roma, nello stabilimento di produzione Lentini Lab, viale Indro Montanelli 131-133. Non sono richiesti titoli di studio ma una buona conoscenza della lingua italiana.