ORDINANZA DPC E CIRCOLARE REGIONA LAZIO SU RITIRO DEL FARMACO SENZA PROMEMORIA CARTACEO

La Regione Lazio ha inviato una nota nella quale si comunica che in considerazione di quanto previsto dai DPCM relativi all’emergenza COVID, al fine di ridurre gli accessi presso gli studi dei MMG e PLS, nonché presso gli ambulatori specialistici:

i pazienti cronici o affetti da patologie che non richiedano un contatto medico diretto e che necessitino di prescrizioni in ambito di farmaceutica convenzionata, possono avvalersi, in alternativa al promemoria cartaceo, del codice NRE secondo le seguenti modalità:

  • L’assistito riceve dal prescrittore il numero NRE tramite messaggio telefonico o mail nel rispetto delle norme riguardanti la
  • Il medico invia un NRE per ciascuna prescrizione
  • L’assistito si reca in farmacia con il codice NRE e la tessera TS/CNS in cui è riportato il codice fiscale
  • La farmacia stampa il promemoria dove è apposta la dicitura copia della farmacia e applica i fustelli su tale promemoria (nelle more della procedura per l’adozione del registro fustelli).

La farmacia consegnerà alla Asl capofila i promemoria pervenuti dai prescrittori e promemoria copia farmacia unitamente alla DCR, con le medesime modalità già in essere per le ricette SSR e promemoria del prescrittore.

È in via di predisposizione analogo procedimento per la dematerializzazione delle ricette DPC.

ORDINANZA DPC RICETTA MEDICA

Nota regione Lazio