Patto salute, primi tavoli su territorio, ospedale e mobilità sanitaria

Roma, 20 febbraio –  Taglio del nastro per i primi tre “tavoli” che dovranno attuare il nuovo Patto per la salute firmato da Governo e Regioni lo scorso dicembre.

In una prima riunione con gli assessori regionali alla sanità tenutasi ieri, il ministro della Salute Roberto Speranza (nella foto) ha ufficializzato l’avvio dei tavoli sulla base delle urgenze del Ssn: territorio, revisione del Dm 70 che nel 2015 ha tagliato i posti letto ospedalieri e mobilità sanitaria.

È stata poi individuata la strategia con cui attuare il Patto: un nuovo modello di programmazione della spesa che superi la logica per “silos”, un nuovo rapporto tra ospedale e territorio e lo sprint alla sanità digitale.

“Il Patto per la salute”  ha ricordato il ministro al termine della riunione “è stato un traguardo importante conseguito grazie al lavoro del governo e di tutte le regioni italiane. Ora dobbiamo al più presto realizzare le misure previste e così rilanciare il nostro Servizio sanitario”.