Ordine Roma, Petrosillo (Spallanzani) risponde sulla fase 2 di Covid

Roma, 7 maggio – Una “rinfrescata” di informazioni su Covid-19, anche alla luce delle nuove acquisizioni scientifiche maturate negli ultimi tre mesi di lotta all’epidemia in tutto il mondo,  da una fonte indiscutibilmente autorevole (il prof. Nicola Petrosillo, nella foto, direttore del Dipartimento clinico e di ricerca dell’Inmi Lazzaro Spallanzani di Roma) in  concomitanza con la partenza della fase 2 dell’epidemia, che andrà affrontata mantenendo – e se possibile rafforzando, cfatto salvo l’allentamento del lockdown  – le misure adottate nella fase 1 per la prevenzione dei contagi.

Questo il senso del video (il secondo, dopo il precedente rilasciato lo scorso 10 marzo) reso disponibile sul sito sociale e sulla sua pagina Facebook dall’Ordine dei Farmacisti di Roma per offrire agli iscritti un’occasione informazioni e chiarimenti “certificati” e di prima mano su una selezione di quesiti a proposito della fase 2 di Covid, scelti tra quelli  suggeriti dagli stessi iscritti. A porgere le domande al professor Petrosillo –  ovviamente per via telematica,  nel rispetto delle misure di distanziamento sociale –  è stato lo stesso presidente dell’Ordine, Emilio Croce.

Il video – che vuole rappresentare nient’altro che un’occasione per accorrentare le conoscenze su un argomento in questo momento di fondamentale importanza – è anche un modo per portare avanti le iniziative di aggiornamento professionale che rappresentano uno dei terreni di elezione dell’attività dell’Ordine e che si concretizzano nel corposo programma annuale di corsi organizzati per gli iscritti all’Università di Roma e in diverse località della provincia. Un programma che, quest’anno, ha visto il XV corso pluri-tematico dedicato al tema La farmacia dei servizi bruscamente interrotto dall’emergenza epidemica, ma il cui filo – come dimostra quest’ultima iniziativa – l’Ordine davvero non vuole spezzare.