Oms: “Irrealistico pensare di sconfiggere la pandemia entro la fine dell’anno”

Roma, 3 marzo -Non è realistico pensare, al momento,  che il mondo possa risolvere i problemi legati alla pandemia di Covid in corso entro la fine dell’anno. Ad affermarlo è Michael Ryan (nella foto),  direttore del programma per le emergenze sanitarie dell’Oms.Visualizza immagine di origine

L’obiettivo principale del mondo, secondo Ryan, per ora non può che essere quello di mantenere la trasmissione del Covid-19 più bassa possibile, anche perché – secondo la stessa Organizzazione mondiale della sanità –  il numero di nuove infezioni da coronavirus è aumentato per la prima volta in sette settimane.

Abbiamo notato alcune buone settimane nelle ultime sei e alcune buone notizie sull’introduzione dei vaccini e, però  ora la situazione è controllata maggiormente dal virus” ha affermato Ryan. “Se i vaccini iniziano ad avere un impatto non solo sulla morte e non solo sul ricovero in ospedale, ma hanno un impatto significativo sulle dinamiche di trasmissione e sul rischio di trasmissione, allora credo che accelereremo verso il controllo di questa pandemia”.