Manovra, emendamento Pd punta a revisione Ptn e prezzi di riferimento

Roma, 13 dicembre – Tra gli emendamenti alla manovra 2018 che il Pd ha segnalato in Commissione Bilancio a Montecitorio, ve n’è uno finalizzato a una revisione straordinaria del Prontuario farmaceutico nazionale, entro il 30 giugno 2018, da effettuare sulla base dei criteri del costo-beneficio e dell’efficacia terapeutica, prevedendo anche dei prezzi di riferimento per categorie terapeutiche omogenee e lo switch in fascia C dei farmaci terapeuticamente superati. La revisione sarà operata da Aifa.

Lo riferisce una nota dell’agenzia Public Policy, aggiungendo che la stessa proposta di modifica stabilisce che i medicinali equivalenti e quelli di cui è in scadenza il brevetto o il certificato di protezione complementare non possono essere classificati come farmaci a carico del Servizio sanitario nazionale con decorrenza anteriore alla data di scadenza del brevetto o del certificato di protezione complementare, pubblicata dal ministero dello Sviluppo economico. I risparmi ottenuti con la misura saranno destinati al Fondo per il rimborso alle Regioni per lacquisto di vaccini ricompresi nel nuovo piano nazionale vaccini.