Legge di bilancio, il 27 ottobre il testo in Commissione Bilancio

Roma, 18 ottobre – Comincia a precisarsi il quadro delle tempistiche dell’imminente sessione parlamentare di bilancio. In base a quanto stabilito nella Capigruppo del Senato riunitasi ieri, sarà venerdì 27 ottobre il giorno cui la Legge di bilancio 2018 verrà assegnata alla Commissione Bilancio di Palazzo Madama.

La scelta è conseguente alla decisione di fissare per il 24 ottobre l’inizio della discussione in Aula della nuova legge elettorale, il cosiddetto “Rosatellum 2.0”, sul quale la Commissione Affari Costituzionali è al lavoro da ieri. L’obiettivo della maggioranza, in buona sostanza,è quello di chiudere rapidamente il capitolo della legge elettorale, per poi concentrarsi sulla manovra.

In base al programma messo a punto dalla Capigruppo di Palazzo Madama, il termine per gli emendamenti alla Legge di bilancio in Commissione dovrebbe scadere nella prima settimana di novembre, affinché le votazioni possano svolgersi in tempo utile per consentire l’avvio della discussione in Assemblea tra martedì 21 e venerdì 24 novembre. Secondo i rumors parlamentari, la relatrice del provvedimento dovrebbe essere la senatrice Pd Magda Angela Zanoni, già relatrice della Legge di stabilità approvata nel dicembre 2015.

Per quanto riguarda il decreto legge fiscale, pubblicato il 16 ottobre in Gazzetta Ufficiale, con l’avvenuta trasmissione del testo è stato confermato che l’iter di conversione partirà dal Senato. Il decreto legge è stato affidato alla Commissione Bilancio, relatore (secondo le indiscrezioni delle ultime ore) dovrebbe essere Silvio Lai, ex segretario del Partito Democratico della Sardegna. In questo caso, l’arrivo del decreto legge nell’Aula del Senato è previsto tra il 7 e il 10 novembre.

Per quanto riguarda i contenuti della manovra 2018 di interesse diretto per il settore farmaceutico, si veda questo articolo.