Lazio, partono oggi in 513 farmacie le vaccinazioni anti-Covid

Roma, 1 giugno – Vaccini in farmacia, scatta oggi il D-day nel Lazio, una delle prime Regioni italiane ad avviare la novità introdotta dalla Legge di bilancio e poi perfezionata dal più recente  decreto Sostegni. La Regione presieduta da Nicola Zingaretti si unisce infatti alla Liguria (dove la somministrazione sperimentale dei vaccini in farmacia – ma non da parte dei farmacisti – è cominciata con successo da qualche settimana) e alla piccola Valle d’Aosta, e trasforma concretamente le farmacie di comunità che hanno scelto di aderire volontariamente alla campagna vaccinale regionale in spoke vaccinali di prossimità sul territorio.Risultato immagine per andrea cicconetti federfarma roma

Secondo quanto riferisce un lancio dell’agenzia Ansa, nella prima settimana saranno 513 le farmacie attive sul territorio, ma se ne aggiungeranno altre a partire da lunedì prossimo. Dai dati di Federfarma Roma risultano 12.825 le dosi che avranno a disposizione le farmacie fino al 6 giugno, ovvero 25 per ogni esercizio. Decisamente poche, in relazione al boom di prenotazioni registrato per le prime due settimane. Sono infatti 31 mila i cittadini che hanno già prenotato il vaccino da domani al 14 giugno.

“Il numero di farmacie in cui è possibile ricevere la somministrazione del vaccino anti-Covid aumenterà ogni giorno in maniera costante e massiccia” ha spiegato Andrea Cicconetti, presidente di Federfarma Roma (nella foto),  che ha poi sottolineato che “il lavoro è stato tanto ma siamo certi che la strada intrapresa sia quella giusta. La quantità enorme di prenotazioni arrivate lo dimostra”.