Influenza aggressiva,
già colpiti quasi
500 mila italiani

Roma, 22 novembre – L’esordio dell’influenza 2019-20 previsto dagli esperti trova conferma nell’ultimo bollettino di sorveglianza InfluNet dell’Istituto superiore di sanità, che registra 143 mila nuovi colpiti della pandemia di stagione nell’ultima settimana, per un totale (dal primo contagiato a oggi) di 482 malati.

L’incidenza ha raggiunto i  2,38 casi per mille e risulta superiore a quelle degli ultimi 15 anni, con la sola eccezione della stagione 2009-2010, quella dell’influenza A. In tutte le Regioni italiane il livello di incidenza è sotto la soglia basale tranne che in Piemonte, Lombardia e Abruzzo. La fascia di età più colpita è quella da  0 a 4 anni, nella quale  l’incidenza è pari a 5,08 casi per mille assistiti, quella meno (probabilmente perchè è quella che più ricorre alla copertura vaccinale) quella degli over 65, con un’incidenza pari a 1,36 casi per mille assistiti. Nella fascia di età 5-14 anni il dato è di  2,11 e in quella tra i 15 e i 64 anni di 2,35 casi per mile assistiti.