Fnpi: “Punti fermi per risolvere in tempi brevi problemi categoria”

Roma, 27 giugno – “Auspichiamo che l’interesse recente manifestato da diversi esponenti politici nei confronti dei farmacisti di parafarmacia possa concretizzarsi sin da subito in un provvedimento serio che risolva definitivamente la questione”.

Lo dichiarano in una nota a doppia firma Davide Gullotta e Matteo Branca, presidente e vicepresidente della Fnpi, la Federazione nazionale delle parafarmacie italiane.

“Di recente politica e governo mostrano interesse alla nostra questione ad oggi ancora irrisolta, e propongono varie soluzioni, incardinandole in vari cantieri legislativi” scrivono i vertici della Fnpi. “Accogliamo questi grandi passi in avanti ma sottolineiamo al contempo con forza che daremo battaglia finché non verrà trovato un modo per riconoscere e valorizzare i farmacisti di parafarmacia. Dobbiamo la nostra lealtà innanzitutto a loro. Qualunque provvedimento che valorizzi la categoria senza penalizzarla, e che la faccia riemergere dall’emergenza sindacale in cui sta annegando, avrà il nostro sostegno. Oggi più che mai abbiamo bisogno di punti fermi e certi: bisogna fare presto.”
“Le recenti parole di Bersani e del ministro Calenda”
concludono i vertici della Federazione “su un ulteriore provvedimento sulla concorrenza che segua le indicazioni dell’Antitrust, aggiungono un ulteriore fondamentale tassello a una discussione in atto che speriamo possa portare in tempi brevi a qualcosa di buono”.