Federfarma inaugura oggi il suo Tg, alla presenza di Lorenzin

Roma, 5 febbraio – Lancio in grande stile per Federfarma Channel, il canale di informazione Tv realizzato in collaborazione con l’editore Edra che il sindacato nazionale dei titolari di farmacia inaugurerà oggi alle 21, alla presenza della ministra della Salute Beatrice Lorenzin (nella foto), che per l’occasione sarà ospite nella sede nazionale del sindacato di via Emanuele Filiberto a Roma.

Federfarma Channel, nelle intenzioni di Federfarma, si propone come uno strumento a disposizione degli associati per il racconto delle loro attività e, al contempo, per  approfondire con i diretti protagonisti tutti gli argomenti di attualità, sia sotto il fronte politico che su quello della professione,  con l’edizione di un Tg quotidiano che  – spiega una nota pubblicata venerdì scorso sulla newsletter del sindacato – “presenterà in maniera veloce le notizie più importanti di Filodiretto e un palinsesto con diverse rubriche”.

A illustrare più in dettaglio l’iniziativa è Vittorio Contarina, vicepresidente di Federfarma con la delega per la comunicazione. “Ci saranno interviste a rappresentanti istituzionali e di Federfarma, così come interverranno esperti di settori, aziende, le stesse Credifarma e Promofarma e daremo voce agli argomenti più pratici e di consiglio che Farmamagazine tratterà per il grande pubblico”  spiega Contarina a Filodiretto. “Usare una web Tv credo sia una modalità di veicolazione dell’informazione moderna e al passo con l’evoluzione degli strumenti di comunicazione”.
Anche per  Silvia Pagliacci, presidente Sunifar, Federfarma Channel  rappresenta “un’occasione straordinaria per interagire in maniera veloce e diretta con i titolari di farmacia, soprattutto nelle aree più disagiate“.  Sunifar, infatti, aggiunge Pagliacci, “avrà una rubrica quindicinale in cui i rappresentanti e i protagonisti si alterneranno nel racconto di notizie e commenti di interesse per le rurali, a partire dagli argomenti di stretta attualità quali convenzione, remunerazione e cronicità”.