Farmaci veterinari, l’Ema rende disponibile il database delle Adr

Roma, 19 febbraio – L’ema, l’agenzia regolatoria europea, ha reso per la prima volta disponibile al pubblico, tramite il sito web EudraVigilance, l’accesso al database dei sospetti effetti avversi dei farmaci veterinari autorizzati nell’Unione europea.

Sullo stesso sito, l’Ema aveva già reso disponibili, fin dal 2012, le informazioni sui sospetti effetti avversi dei farmaci per uso umano. Ora arriva questa nuova opzione, nel quadro delle attività volte ad assicurare che i processi regolatori siano trasparenti ed aperti.

I report provengono direttamente da Eudravigilance Veterinary (Evvet), un database per l’elaborazione dei report di farmacovigilanza dei farmaci per uso veterinario. Gli effetti avversi sospetti, osservati di solito dai veterinari o dai proprietari di animali da compagnia, sono inviati per via telematica ad Eudravigilance Veterinary, che raccoglie le segnalazione di sospette reazioni avverse gravi verificatesi sia dentro che fuori della UE e inviate dalle autorità nazionali competenti o dai detentori delle autorizzazioni all’immissione in commercio.

I dati pubblicati sul sito adrreports.eu si riferiscono approssimativamente a 250 farmaci veterinari con autorizzazione centralizzata.

La ricerca può essere condotta sia per nome del prodotto sia per principio attivo e i dati possono essere filtrati per specie, razza, origine geografica e tipo di reazione. C’è anche la possibilità di visionare una lista dettagliata di casi singoli segnalati per ciascun farmaco o principio attivo.

Attualmente il sito è disponibile in inglese, ma a breve sarà disponibile per tutte le lingue ufficiali della Unione europea. Ulteriori informazioni sono disponibili su EudraVigilance Veterinary e su Suspected adverse drug reactions database