Enpaf, operativa la convenzione Emapi per la sanità integrativa

Roma, 17 gennaio – Da ieri, 16 gennaio, è attiva anche per gli iscritti e i titolari di pensione diretta Enpaf  la copertura sanitaria integrativa assicurata da Emapi, l’Ente di mutua assistenza per i professionisti italiani (cfr. RIFday del 20 dicembre 2017).

La copertura assicurativa, frutto della delibera del CdA della cassa di categoria che, nello scorso dicembre, ha deciso di stipulare una convenzione con Emapi, prevede una copertura sanitaria integrativa per gravi interventi chirurgici e gravi eventi morbosi, nonché la copertura in caso di invalidità permanente superiore al 66% a causa di infortunio e la copertura in caso di non autosufficienza, senza oneri a carico degli assicurati.

La convenzione prevede anche la possibilità per gli assicurati di estendere le medesime coperture, con oneri a loro carico, ai componenti del proprio nucleo familiare.

La copertura assicurativa Emapi è ovviamente subordinata alla condizione di regolarità contributiva del richiedente.

In una nota inviata ieri a tutti i presidenti degli Ordini provinciali, l’Enpaf segnala anche che chi usufruisce dei rimborsi previsti dalla copertura assicurativa Emapi può comunque beneficiare dei sussidi assistenziali Enpaf per i medesimi eventi, ove ricorra i presupposti, limitatamente alla parte eventualmente non rimborsata da Emapi-

Ulteriori informazioni sul regolamento e la modulistica utile per le richieste di rimborso sono consultabili sul sito web dell’Ente di mutua assistenza per i professionisti italiani, o rivolgendosi ai numeri utili 06 44250196 e 848881166 o all’indirizzo e-mail info@emapi.it

Con la convenzione stipulata da Enpaf, Emapi amplia ulteriormente la platea dei professionisti sotto la sua tutela, che ora raggiungono il numero di circa 850.000 iscritti. L’ente mutualistico, sul suo sito, rivolge ai farmacisti “un cordiale benvenuto … nella nostra comunità, con l’auspicio di poter rispondere al meglio alle loro esigenze assistenziali”, ricordando anche che nelle varie sezioni del portale Emapi  “potranno trovare tutte le informazioni utili per poter usufruire delle prestazioni e, comunque, i nostri uffici sono a disposizione per fornire eventuali ulteriori chiarimenti”.