Elezioni, 22 i farmacisti candidati a Camera, Senato e Regioni

Roma, 15 febbraio – Aumenta il drappello dei  farmacisti candidati alle prossime elezioni nazionale e regionali del 4 marzo (cfr. RIFday dello scorso 8 febbraio). A fornire un aggiornamento degli esponenti della categoria che si cimentano con la sfida delle urne è una circolare della Federfarma diffusa ieri, che aggiunge altri nove nominativi (cinque in corsa per la Camera, tre per il Senato e uno per la Regione Lazio) ai 13 già annunciati una settimana fa.

Ampiamente confermata la scelta di schieramento degli esponenti della categoria: anche nelle nuove candidature vince largamente il Centrodestra, con sette candidati contro le due (ma di peso: entrambe vantano esperienze di governo nazionale) che si presentano nelle liste del Pd.

Questo il dettaglio delle nuove candidature. Si presentano per un seggio alla Camera dei Deputati:

Pio Barletta (Lega-Salvini Premier, primo supplente nel Collegio 2 a Bologna). Direttore e socio di farmacia a Forlì, segretario di Federfarma Forlì, consigliere comunale per il gruppo della Lega Nord dal 2009 al 2014.

Anna Maria Bonacini (Forza Italia, Collegio plurinominale Emilia Romagna 2). Farmacista collaboratore dal 1979, direttore di farmacia presso il Comune di Modena dal 1992 al 2017. Capogruppo in consiglio comunale per cinque anni, è delegata di Modena del Pdl dal 2009. Dal 2014 è coordinatrice provinciale di Modena dei Seniores di Forza Italia.

Vallì Cipriani (Centrodestra, Collegio Emilia Romagna 1 – Rimini, Forlì-Cesena e Ravenna). Farmacista dal 1976, è sindaco del comune di Montefiore Conca (Ravenna) dal 2009 con una lista civica di centrodestra. Dal 2015 milita nella Lega Nord.

Marcello Gemmato (capolista della lista Fratelli d’Italia in tutti collegi plurinominali della Puglia). Titolare di farmacia a Terlizzi (Bari), è stato presidente di Agifar Bari dal 2008 al 2011. Consigliere comunale nel capoluogo dal 2009 al 2014, è membro dell’Esecutivo nazionale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale con delega ai rapporti con le categorie professionali.

Maria Pia Orrù (Lista Civica Popolare Lorenzin, collegi plurinominali Sardegna Centro Nord e Sud). Farmacista e socia di farmacia a Cagliari dal 1994, presidente di Agifar Sardegna dal 1991 al 1994, consigliere nazionale Fenagifar dal 1993 al 2004, è stata componente del Consiglio delle Regioni di Federfarma nazionale dal 2014 al 2017. Attualmente è consigliere di Federfarma Cagliari.

Raddoppiano i candidati al Senato della Repubblica: ai tre di cui si è già riferito la scorsa settimana si aggiungono infatti:

Maria Carmela Lanzetta (Pd, collegio plurinominale Calabria 1). Titolare a Monasterace (Reggio Calabria), è attualmente vicepresidente dell’Ordine dei farmacisti di Reggio Calabria; nel suo curriculum, l’esperienza amministrativa nel suo paese, di cui è stata sindaco dal 2006 al 2013 e la prestigiosa esperienza al governo nazionale, come ministro per gli Affari regionali, dal 2014 a gennaio 2015, nell’esecutivo guidato da Matteo Renzi.

Silvia Velo (Pd, Collegio uninominale Toscana 2 Livorno 7). Laureata in Ctf, vanta un dottorato di ricerca in Chimica del farmaco e la specializzazione in Farmacologia. Membro dell’ufficio di presidenza dell’Anci Toscana, è sindaco di Campiglia (Livorno). Eletta nel 2006 alla Camera dei Deputati per l’Ulivo, si è riconfermata nel 2008 con il Pd. Anche lei ha alle spalle una significativa esperienza di governo: sottosegretario all’Ambiente nel Governo Renzi dal 2014 al 2016, ha mantenuto l’incarico anche nel Governo Gentiloni.

Gianfranco Picciau (Noi con l’Italia Udc, Collegio unico Sardegna). Titolare di farmacia a Marrubiu (Oristano), è presidente dell’Ordine dei farmacisti della Provincia di Oristano dal 2006. Attualmente è coordinatore Regionale di Idea-Popolo e libertà.

C’è anche un’importante integrazione alle candidature regionali, e riguarda il Lazio, dove corre per un seggio in Consiglio regionale  (scheda verde) Emanuela Silvi, consigliere dell’Ordine di Roma per tre mandati consecutivi, dal 2005 al 2014, nel corso dei quali ha anche coordinato la Commissione Farmacisti dipendenti del Ssn. Silvi è candidata  nella lista Giorgia Meloni – Fratelli d’Italia.

Riepilogando, i farmacisti che si presentano al voto del 4 marzo sono in totale 22, 12 dei quali in corsa per Montecitorio, sei per Palazzo Madama,  tre per la Regione Lazio e uno per la Regione Lombardia.