Doping, pubblicata in Gazzetta la lista riveduta delle sostanze vietate

Roma, 7 settembre – Sulla Gazzetta Ufficiale n. 206 del 4 settembre scorso, e segnatamente sul supplemento ordinario n. 46, è stato pubblicato il decreto del ministero della Salute del 26 luglio 2017 concernente la revisione della lista dei farmaci, delle sostanze biologicamente o farmacologicamente attive e delle pratiche mediche, il cui impiego è considerato doping.

Come si legge nell’allegato III del decreto ministeriale, sono proibiti sia in gara che fuori, innanzitutto le sostanze non approvate, ovvero “qualsiasi sostanza farmacologica attiva non compresa in alcuna delle sezioni della lista” contenuta nel decreto “e che non sia stato oggetto di approvazione da parte dell’Agenzia italiana del farmaco per un impiego terapeutico nell’uomo o medicinali non più autorizzati, designer drugs, nonché sostanze approvate soltanto ad uso veterinario”.
Inoltre, secondo la nuova lista, vengono considerati doping e quindi vietati sia in gara sportiva che fuori (ovviamente sempre per gli sportivi) gli agenti anabolizzanti, gli ormoni peptidici, i fattori di crescita, le sostanze correlate e mimetiche, i beta-2 agonisti, i modulatori ormonali e metabolici i diuretici e gi agenti mascheranti.
Nell’allegato III del decreto ministeriale, riassume un lancio dell’agenzia Public Policy,  sono poi riportati i farmaci e le sostanze proibiti solo durante le gare sportive, ovvero da 12 ore prima della competizione fino alla fine della stessa. Sono: stimolanti; narcotici; cannabis sativa, indica e derivati; glucocorticosteroidi.
Sono infine proibiti solo in particolari sport l’alcol e i betabloccanti. Come si legge nell’allegato I, in particolare, l’alcol è proibito durante la gara in una soglia superiorie a 0.10 g/l negli sport aerei, nel tiro con l’arco, nell’automobilismo e nella motonautica.
I betabloccanti sono invece proibiti in gara nello sci, nella subacquea, nell’automobilismo, nel biliardo, nelle freccette e nel golf. Sono proibiti anche fuori gara nel tiro e nel tiro con l’arco.