Disoccupazione in calo anche tra i farmacisti, meno 1% in sei mesi

Roma, 11 gennaio – In perfetta linea con i dati generali Istat in merito all’incremento del numero degli occupati registrato nell’ultimo semestre e alla correlata diminuzione della disoccupazione, calata a novembre per il quarto mese consecutivo (-0,6% di disoccupati in meno, con un dato rincuorante per il tasso di disoccupazione giovanile, che scende al 32,7% , segnando un ribasso di 1,3 punti), anche il tasso di disoccupazione fra i farmacisti iscritti agli Albi inizia finalmente a contrarsi: dal 7,5% di giugno 2017, si passa infatti al 6,6% (6.440 soggetti su 96.638 iscritti) di dicembre 2017, diminuendo quindi di circa un punto percentuale.

A dare la buona notizia è stato lo stesso Enpaf, con una breve dichiarazione del presidente Emilio Croce diramata nella mattinata di ieri (cfr. RIFday del 10 gennaio).

“L’auspicio” ha commentato  il presidente della cassa di categoria “è che nel corso dell’anno il trend positivo possa ulteriormente consolidarsi anche in virtù degli incentivi previsti nella legge di bilancio per il 2018 per l’assunzione di giovani con contratto di lavoro a tempo indeterminato”.