DiaDay, nel 2019 focus su aderenza e presa in carico dei pazienti

Roma, 17 ottobre – Scalda i motori la terza edizione del DiaDay, il progetto di Federfarma nato sviluppando l’esperienza condotta in Umbria dalla presidente del Sunifar Silvia Pagliacci (nella foto) per schierare le farmacie sul fronte della lotta al diabete, con iniziative di screening e informazione finalizzate alla prevenzione della malattia. L’obiettivo, ovviamente, è quello di alzare l’asticella rispetto ai risultati conseguiti nel 2017 e nel 2018, edizione quest’ultima che ha prodotto risultati davvero importanti: quasi 5000 diabetici che non sapevano di esserlo individuati grazie al controllo dei 128.041 soggetti che si sono sottoposti allo screening realizzato nelle 5112 farmacie aderenti all’iniziativa in tutto territorio italiano, 1600 delle quali rurali (e tra queste ben 985 sussidiate).

Il DiaDay 2019 si terrà in concomitanza con la Giornata mondiale del Diabete del 14 novembre: da lunedì 11 novembre a sabato 16 novembre, le farmacie che aderiranno all’iniziativa parteciperanno concretamente al nuovo obiettivo fissato dal sindacato dei titolari, che non è più solo quello di individuare soggetti affetti dalla patologia e pericolosamente ignari della loro condizione, ma anche quello di effettuare una ricognizione su ambiti fondamentali per affrontare il diabete, quelli della presa in carico dei pazienti e della valutazione dell’aderenza alla terapia.

“Quest’anno la manifestazione si svolgerà con obiettivi e modalità diversi da quelli delle precedenti edizioni” chiarisce al riguardo una circolare di Federfarma. “Infatti, mentre nel 2017 e 2018 l’attenzione è stata puntata sul ruolo delle farmacie nell’individuazione, attraverso uno screening nazionale (test diagnostico+questionario), di diabetici inconsapevoli o di soggetti a rischio di sviluppare la patologia, nel 2019 l’iniziativa si incentrerà sulla valutazione dell’aderenza da parte del paziente diabetico di tipo I e II della terapia prescritta dal medico“. In particolare, le farmacie che parteciperanno alla campagna 2019 “dovranno compilare un questionario insieme al paziente diabetico, individuato per conoscenza diretta o dalle prescrizioni di medicinali destinate al trattamento di tale patologia”.

Le farmacie che intendono “arruolarsi” al DiaDay 2019, ricevendo così i materiali appositamente predisposti per partecipare all’iniziativa, potranno (e dovranno) farlo registrandosi sul sito Federfarma, dove un banner inserito in home page consente di accedere all’apposita sezione. sarà possibile effettuare l’iscrizione  dal 21 al 27 ottobre prossimo.

Ma l’edizione 2019 lascia aperta la possibilità di partecipazione anche a quelle farmacie che non hanno provveduto a registrarsi sul portale federale o che lo hanno fatto dopo i termini indicati: anche loro potranno essere della partita e collaborare al DiaDay di quest’anno, ma senza ricevere (per motivi organizzativi) il materiale informativo della campagna, che – in ogni caso –  sarà reso disponibile sul sito Federfarma, dal quale pogni farmacia potrà scaricarlo e stamparlo.