Covid, nuova vittima tra i farmacisti: è Francesco Giglioni, a Marina di Pisa

Roma, 11 maggio – Il Covid-19 miete purtroppo un’altra vittima tra i farmacisti. Si tratta di Francesco Giglioni, farmacista titolare, insieme al figlio Nicola, della storica Farmacia Benini a Marina di Pisa, vicina al litorale,  fondata 110 anni fa dal nonno nonno materno Francesco Benini, originario di Campi Bisenzio.

Giglioni, 72 anni, aveva contratto il coronavirus a inizio marzo, qualche giorno prima del lockdown, quasi certamente mentre – dietro al bancone della sua farmacia – era come sempre al servizio dei suoi concittadini. All’inizio, l’infezione si era manifestata con sintomi leggeri, simili a quelli di una comune influenza, con una febbre leggera,  tanto da non preoccupare troppo né il farmacista né i suoi parenti. Poi  però quella febbre è diventata più “cattiva” e ha cominciato a essere accompagnata da dolori, astenia e difficoltà respiratorie, che hanno richiesto il ricovero in ospedale. La diagnosi subito effettuata nella struttura l’ha immediatamente portato al reparto Covid. Da lì in poi, Giglioni ha lottato strenuamente, per 40 giorni, contro il virus, ma purtroppo sabato scorso ha finito per soccombere

La notizia, riferisce il quotidiano La Nazione,  ha fatto subito il giro della comunità, dove Giglioni era conosciutissimo e molto stimato e benvoluto, e che si è subito stretta intorno alla famiglia per esprimere la sua vicinanza e il suo cordoglio ai figli Nicola Michele e alla famiglia. Un cordoglio al quale si uniscono  anche il Consiglio direttivo dell’Ordine di Roma e tutta la comunità dei farmacisti romani.