Covid, Brusaferro (Iss): “Tra poche settimane test più facili da usare”

Roma, 30 ottobre – “Credo che uscirà nei prossimi giorni un documento specifico sull’utilizzo dei test” per individuare la positività al coronavirus. Lo ha annunciato, durante l’audizione in Commissione Igiene e sanità del Senato, il presidente dell’Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro (nella foto),  rispondendo a una domanda della senatrice pentastellata Maria Domenica Castellone.

Brusaferro ha voluto ribadire che nella lotta all’epidemia di Covid “un punto essenziale è tenere la curva dei nuovi contagi sotto una certa soglia, facendo in modo che le persone identificate come positive siano persone che possono essere facilmente individuate e si possano tracciare i loro contatti stretti. Questo si chiama contenimento. Se il numero di contagi è eccedente e non si può più fare, si adottano misure per ridurre il numero dei positivi sotto la soglia, con una fase di contenimento e mitigazione”.

A proposito del tracciamento, il presidente dell’Iss ha quindi ricordato che “la realtà dei test oggi è costituita dal gold standard, che è il tampone molecolare, ma i test antigenici rapidi hanno risultati buoni e sono stati consigliati anche dal ministero per un utilizzo in determinati contesti. La ricerca tecnologica è però molto  rapida” ha concluso sul punto Brusaferro “e nelle prossime settimane potremo disporre di ulteriori test più facili da utilizzare. Questo sarà certamente di grande aiuto”.