Cordoglio di Federfarma e Fofi per il collega scomparso per Covid

Roma, 10 novembre – Immediata la reazione di Fofi e Federfarma alla scomparsa, avvenuta sabato scorso, di Pacifico Dubbioso, il titolare di farmacia di Somma Vesuviana  stroncato dal Covid a soli 52 anni.

“Avevamo sperato di non dover più scrivere altri nomi nella lista dei farmacisti colpiti dalla pandemia mentre operavano al servizio dei cittadini, ma purtroppo non è così” scrive in una nota congiunta il presidente della Fofi Andrea Mandelli. “Pacifico esercitava con il fratello Antonio nella loro farmacia di Somma Vesuviana, nell’hinterland di Napoli, era giovane e non aveva altre malattie e questa è una ben triste conferma della pericolosità del nemico che il Paese sta fronteggiando. Tutti i farmacisti italiani si stringono ai famigliari e agli amici di Pacifico Dubbioso, che ricorderemo come un esempio dei valori che reggono la nostra professione”.

“Esprimo, a nome di tutta la categoria, le più sentite condoglianze alla famiglia del collega Pacifico per la sua scomparsa prematura” aggiunge Marco Cossolo, presidente di Federfarma nazionale. “Purtroppo questa seconda ondata di Covid si sta rivelando molto insidiosa, il virus colpisce in maniera dura e, come in questo caso, mortale, anche persone nel pieno delle forze e senza patologie pregresse. Vorrei ringraziare tutte le farmacie che continuano, con coraggio e determinazione, ad offrire quotidianamente supporto ed assistenza ai cittadini, superando le difficoltà legate a questa grave emergenza sanitaria”,