Banca Ifis, progetto con le università per ispirare la farmacia del futuro

Roma, 6 novembre – Come sarà la farmacia del futuro?  Per rispondere a questa cruciale domanda, Banca Ifis (l’istituto di credito che detiene la maggioranza di Credifarma) ha avviato il progetto Inspiring the future pharmacy, in collaborazione con il Politecnico di Milano e l’Università Sapienza di Roma, finalizzato a creare un network tra farmacie,  mondo dell’università e finanza per “indagare” le tendenze future del settore, condizione fondamentale per individuare le direzioni  verso le quali muovere e le scelte da compiere – in termini di posizionamento e di offerta di prodotti e servizi professionali – per garantire al sistema delle farmacie italiane un futuro almeno all’altezza del suo passato.

L’iniziativa sarà presentata a Roma, mercoledì 13 novembre alle 17.00 presso l’Aula Magna Fontanella Borghese,  Piazza Borghese 9. Nell’occasione, grazie all’utilizzo della realtà aumentata, verrranno illustrate le idee di una trentina di studenti del Poli.Design, il  Dipartimento di Design nato nel 2013 al Politecnico di Milano, – e del Dipartimento di pianificazione, design etecnologia dell’architettura della Sapienza di Roma. Dopo mesi di focus group con un campione scelto di farmacie di tutta Italia, Banca Ifis ha coinvolto le due università (e i loro studenti) in un percorso di contaminazione e co-creazione per individuare appunto i trend futuri delle farmacie italiane all’interno di scenari in grande evoluzione che renderanno prevediblmente necessari molti cambiamenti negli esercizi farmaceutici, sia in termini di organizzazione degli spazi fisici sia (come già detto)  di servizi e prodotti offerti.

L’incontro romano è organizzato con il supporto di Federfarma e la collaborazione di un’altra università, la Iuav di Venezia, che attraverso la realtà aumentata mostrerà alcuni contenuti del libro Inspiring the future pharmacy, che sarà presentato in anteprima ed è stato realizzato con il contributo accademico dei professori che hanno guidato i gruppi di lavoro e i risultati dei progetti degli studenti. A introdurre i lavori saranno Alberto Staccione, direttore generale di Banca Ifis (nella foto)  e Marco Cossolo, presidente Federfarma, che illustreranno senso e obiettivi dell’iniziativa. Seguirà la presentazione dei progetti messi a punto dalle università che hanno aderito al progetto, con gli interventi di alcuni docenti (Stefano Maffei e Francesca Foglieni del Politecnico di Milano; Carlo Martino, presidente dell’Area didattica di Disegno Industriale della Sapienza di Roma; Monica Scanu, direttore del corso di Design management dello IED di Cagliari e Stefano Micelli,  ordinario di Economia e gestione delle imprese al Dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari di Venezia),

I lavori si concluderanno con una tavola rotonda alla quale parteciperanno diversi esponenti del mondo della farmacia.